La prima visita dal dentista di mio figlio.. come affrontarla??

E’ ora di trattare un argomento molto discusso, TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI SULLA PRIMA VISITA DAL DENTISTA.

Tutti i genitori di questo mondo sono stati alle prese con la domanda “mio figlio quando deve fare la prima visita dal dentista??” E se avrà paura?? E se piangerà?? Sono domande lecite e giuste, essere mamma e papà non è un ruolo semplice e tante volte ci si pone domande alla quale è difficile darsi risposta da soli, ma ora vediamo come anche questa prima volta, se affrontata con le giuste tecniche, risulti semplice e positiva.

Intanto facciamo un passo indietro..Quando spuntano i primi denti???

Il bambino, chi un po’ prima chi un po’ dopo, senza fare allarmismi (ricordiamoci che ognuno ha il proprio tempo) mette su il primo dentino a 6 mesi e circa a 3 anni ha tutti i suoi denti da latte, per un totale di 20 dentini. Verso i 5 anni e mezzo/6 anni inizierà la permuta dei denti decidui con i denti permanenti. Questo periodo è lungo, dura fino circa ai 13 anni, e in un caso normale si avranno 28 denti.  I 4 denti del giudizio spunteranno dai 17 ai 21 anni (non sempre saranno visibili in arcata).

A CHE ETA’ LA PRIMA VISITA DAL DENTISTA? 

Intanto abbiamo capito quando vedremo nostro figlio che piange perchè gli stanno crescendo i primi dentini e quando lo vedremo con i denti dondolanti. E ora quando portarlo dal dentista?

Il Ministero della Salute consiglia la prima visita con il dentista verso i 18/24 mesi, ma comunque non oltre i 3 /4  anni, e serve per un primo approccio, per farlo familiarizzare con l’ambiente. Importante è anche far conoscere la nuova figura del dentista, e pur giocando con il bambino si procederà a controllare la masticazione, l’occlusione, e se ha qualche carietta. Il primo incontro sarà solo conoscitivo e non terapeutico, questo per non spaventarlo fin da subito.

Le cariette nei bambini sono frequenti e sono anche dolorose, per questo sarebbe opportuno anticipare il primo appuntamento al periodo in cui il bimbo non ha fastidio altrimenti associerà sempre il dolore al dentista.

Ma voi cari genitori avete un vostro ruolo essenziale!

Ricordatevi che siete l’esempio e lui capta ogni vostra paura, ansia e parola negativa. Il dentista che ha in cura anche voi, sicuramente lo conoscete bene e avete fiducia in lui quindi sapete che siete in buone mani. Cercherà di far conoscere l’ambiente in maniera giocosa, promettendogli un regalino o un diploma se fa il bravo, e soprattutto la prima volta non forzerà nulla.

Se il bambino è disponibile a collaborare si farà un controllo, se no si fisserà un altro appuntamento. Importante è non sgridarlo se le prime volte non si farà toccare, non è semplice a 2/3 anni vedere una figura alta, con il camice bianco, mille strumenti e una sedia che ti sdraia con la luce che punta verso di te. Siamo stati tutti bambini e questo lo sappiamo!

E poi ricordiamoci che queste prime volte sono propedeutiche, servono a vedere il dentista come l’amico dei denti, così che quando avrà una carietta o da fare le sigillature, affronterà questi appuntamenti con serenità.

QUALCHE PICCOLO CONSIGLIO DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE…

Come tecnica potete promettere a vostro figlio un piccolo regalino, una cosa non di valore ma che lui ritiene bella e gratificante, e poi mantenete la promessa! Una vostra promessa non mantenuta equivale a perdere tutto il lavoro che si sta facendo. 

Un altro consiglio spassionato che do sempre alle mie pazienti mamme è di non attribuire al dentista la parola “male”, “puntura”, “trapano”, “cattivo”. E di non essere in ansia quando il bambino invece è tranquillo, lui si fida di voi e associa la vostra agitazione a un pericolo che però non è fondato.

PERCHE’ VENGONO LE CARIE AI VOSTRI BAMBINI?

Perché la pulizia a casa dei dentini è faticosa ed è difficile detergere in maniera corretta, per questo motivo mi raccomando a voi genitori dovete ripassare lo spazzolino a vostro figlio fino i 7/8 anni o comunque finchè non gestisce bene questa pratica.  Dovete essere il suo esempio, se vedrà voi pulire i denti, sarà più incentivato a copiarvi, create quindi un momento condiviso in bagno davanti lo specchio! Qui trovate dei buoni prodotti per bambini https://www.mambaby.com/shop/it_it/

Usate un dentifricio con fluoro (500-1000 ppm fino i 6 anni e 1450ppm dopo i 6 anni), ne serve poco, la misura di una lenticchia.

Un buon presidio è lo spazzolino elettrico che deterge molto bene (lo dice la letteratura), Oral-b Kids dai 3 ai 6 anni e Oral-b Junior dai 6 ai 10 anni, ci sono di diversi cartoni animati, può aiutare a incentivare il vostro bambino. https://www.micaelapillan.it/2020/05/20/spazzolino-manuale-ed-elettrico/

 

LE ABITUDINI DI NOSTRO FIGLIO INFLUENZANO LA SALUTE ORALE!

La dieta gioca un ruolo fondamentale, tantissime mamme che incontriamo minimizzano l’assunzione di zuccheri da parte dei bambini, giustificandosi con “lui non mangia caramelle”. Purtroppo la maggior parte degli zuccheri occulti sono in alimenti di uso giornaliero, il cioccolato nel latte, il sugo sulla pasta, il prosciutto, il the, e di esempi ce ne sono molti basta leggere le etichette nelle confezioni. Si aggiunge il fatto che il bambino ha spesso fame perchè assume dosi molto piccole, superando così le 3 volte consigliate, e ogni volta che mangia e beve (che non sia acqua) può andare incontro a l’inizio della carie.

CREDO CHE ORA AVETE TUTTE LE LINEE PER POTER AFFRONTARE QUESTA PROVA PER VOI E PER IL VOSTRO BAMBINO, E SOPRATTUTTO INDIPENDENTEMENTE DA COME SARA’, AVETE CAPITO CHE E’ IMPORTANTE!

Share via
Copy link
Powered by Social Snap