Paura o ansia del dentista?? Non sei l’unico ma ci sono delle soluzioni!!

Paura del dentista??? Adesso vi svelo 10 strategie per vincerla!! Ma facciamo un passo indietro, l’odontofobia è la paura e l’ansia di andare dal dentista e a volte si può perfino parlare di fobia che è la paura irrefrenabile che porta una persona a non andare dal dentista per anni

QUALCHE DATO ALLARMANTE…

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) l’odontofobia colpisce circa il 15/20 % della popolazione, ed è un problema che personalmente riscontro ogni giorno, sopratutto nei pazienti che hanno frequentati gli studi decenni fa.

In quegli anni ahimè, i dentisti erano dei macellai, curavano senza anestesia e senza importarsi del dolore, e hanno lasciato questa paura che non se ne vuole andare anche se le tecniche sono notevolmente migliorate. Questa situazione la ritrovo anche nei bambini di questi genitori, forse hanno tramandato questo malessere.

CHE CONSEGUENZE CI POSSONO ESSERE???

La conseguenza peggiore è che gli odontofobici tendono a rimandare le cure, aggrappandosi alle terapie farmacologiche.  Rimandando il problema nel tempo lo peggiorano, sia per la salute che per il costo, che sarà sicuramente più alto quando prendono il coraggio di affrontare il dentista.

PAURA DEL DENTISTA? ECCO 10 STRATEGIE PER VINCERLA!

Ecco qualche trucchetto per provare a essere più sereni all’appuntamento dall’igienista dentale o dal dentista!

  • Per la paura del dolore si può chiedere di aumentare l’anestesia oppure richiederla negli appuntamenti che di solito si prestano senza, come l’igiene orale professionale. Un altro consiglio è di pianificare i vari appuntamenti con il dentista per evitare l’effetto sorpresa ed essere preparati alla cura sottoposta.
  • Per il timore dell’ambiente è importante arrivare prima dell’appuntamento per familiarizzare. Un’altra idea è di farsi accompagnare da una persona di cui ci si fida, che sia positivo e ovviamente che non abbia la nostra stessa ansia.
  • Per l’angoscia della siringa ci sono delle pomate/spray/gel che anestetizzano superficialmente e localmente per pochi minuti la zona, e permette così di sentire meno il fastidio della puntura. Se la paura è proprio dello strumento (trapano, pinza, siringa) si può chiudere gli occhi o usare gli occhiali scuri.
  • Per il fastidio del rumore potete utilizzare le cuffiette con la musica, o se lo studio dentistico è munito di uno schermo potete chiedere di mettere la musica o un film. Strategia usata molto con i bambini mettendo i cartoni animati. Leggi anche i consigli per la prima visita dal dentista https://www.micaelapillan.it/2020/04/02/prima-visita-dal-dentista/
E ANCORA…
  • Scegliete un professionista che vi dia fiducia, che vi faccia sentire al sicuro con il modo in cui si approccia.
  • Un consiglio per le mamme ansiose, restate fuori dalla stanza così il professionista ha modo di trovare le parole, il contesto e la comunicazione giusta con il bambino. E non devono sfuggirvi parole come MALE, DOLORE, SIRINGA, CATTIVO, PUNTURA. Il bimbo, fidandosi di voi, ci associa a un mostro,  invece deve vederci come un amico, l’amico dei suoi dentini! 
CI SONO SOLUZIONI FARMACOLOGICHE?
  • Per qualche paziente, avere tanti strumenti in bocca sopratutto nei denti posteriori, è causa di conati di vomito. Per questo problema c’è una tecnica sempre più usata dai dentisti, si chiama protossido di azoto, che è una miscela di ossigeno e protossido di azoto. E’ un gas innocuo che permette al paziente di rimanere vigile e cosciente ma allo stesso tempo rilassato, riducendo il senso di vomito e di ansia. L’anestesia si utilizza lo stesso, molto valida nei bambini e in interventi chirurgici importanti come impianti o estrazioni.
  • Come tecnica ritenuta valida dalla letteratura c’è l’ipnosi, ma il dentista deve avere studiato bene questa soluzione, non ci si deve improvvisare. Non è una pratica tanto usata. https://it.wikipedia.org/wiki/Ipnosi
  • Ovviamente se dopo tutte queste tecniche la fobia persiste, ci si deve rivolgere a uno specialista per una terapia cognitivo-comportamentale.
  • La paura del costo è infondata, perché se una persona periodicamente esegue un controllo e l’igiene orale professionale (che come vi ho detto è la prevenzione per eccellenza), non avrà tante brutte sorprese in un unico momento e enorme dispendi di denaro.
CONCLUDENDO

Adesso che vi ho svelato le 10 strategie per vincere la paura del dentista, voglio sottolineare che la scelta essenziale è non proclastinare di anni/decenni le visite di controllo per non trovarsi con molti lavori dolorosi, invasivi e costosi da affrontare.

Questi sono dei semplici e utili trucchetti, ma sicuramente anche con l’aiuto di un bravo professionista che vi metterà a vostro agio, la paura si può superare!!!

 

Share via
Copy link
Powered by Social Snap